fine

nella lingua italiana il sostantivo fine ha due significati principali: quello di limite, termine estremo, cessazione di qualcosa, e quello di scopo, proposito. col primo significato fine è usato al femminile (parliamo, per esempio, de la fine di una storia,…

il dritto e il curvo

il dritto e il curvo

   credo che un corpo possa essere dritto solo per approssimazione, mentre è curvo con esattezza. l’essere dritto, mio avviso, non è reale ma immaginario; soltanto l’essere curvo è reale, soltanto questo esiste in natura. è definito dritto ciò che…

il federalismo

l’indipendenza è unione. l’indipendenza non si consegue con la separazione, che conduce invece all’isolamento e all’abbandono, ma si trova nell’unione; così come l’unione non si stabilisce attraverso mere contiguità o legami, i quali si stringono invece tra entità irrimediabilmente frazionate,…

l'apatia

l’apatia

   per indicare uno stato di indifferenza emotiva e di indolenza si è soliti usare il termine apatia. spesso tale stato di noncuranza è così profondo che in esso non si prova neppure noia. l’uomo apatico si contraddistingue per una…

la caduta dei corpi

la caduta dei corpi

   un fiume scorre placido nell’abetaia. a tratti oscurate dall’ombra dei pecci, le sue acque scivolano lungo un alveo lapidoso, trasportando detriti quali ramaglie, foglie e festuche di paglia, brattee e strobili e grosse ceppaie dalla scorza nodosa. sfregandosi sulle…